Monday, Feb 26th

Ultimo aggiornamento03:01:00 AM GMT

Buona Pasqua a tutti i Fiorentini nel Mondo!

Buona Pasqua a tutti i Fiorentini nel Mondo!

 

Lo scoppio del carro e la Pasqua Fiorentina

 

 

Oggi tradizioni e fede si uniscono in una consuetudine unica al mondo. L'arcivescovo, Giuseppe Betori, farà scoccare la scintilla per accendere il fuoco sacro. Con il quale questa Santa Domenica della Pasqua 2014, alle undici, sarà fatta bruciare la Colombina che volerà sul filo d’acciaio fino a 'incendiare' il Carro. Quasi mille anni dopo il ritorno dalla Crociata, Pazzino de’ Pazzi avrà oggi il suo nuovo momento di gloria.

Ieri sera, nelle ultime ore del Sabato Santo, le pietre focaie raccolte accanto al Santo Sepolcro e che, secondo la tradizione, il crociato fiorentino avrebbe ricevuto da Goffredo di Buglione per essere stato il primo a salire sulle mura di Gerusalemme, usciranno dalla chiesa dei Santi Apostoli, accompagnate in processione dai Cavalieri dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, per arrivare sul sagrato del Duomo. Dove lo stesso cardinale arcivescovo, Giuseppe Betori, farà scoccare la scintilla per accendere il fuoco sacro col quale sarà fatta bruciare la Colombina che volerà sul filo d’acciaio fino a «incendiare» il Carro.
 
Perché questo è il Sabato Santo del grande cambiamento: per secoli, l’acciarino capace di far scoccare la scintilla è stato usato dal parroco di Sant’Apostoli, direttamente la mattina di Pasqua, un paio d’ore prima dello Scoppio del Carro. Poi il fuoco sacro veniva sistemato in un bracere d’argento e avviato, a passo lento, verso il Duomo. D’ora in avanti, per sottolineare l’originario legame fra l’accensione delle pietre e la veglia di Pasqua, avremo la cerimonia anticipata. Col fuoco sacro è stato acceso anche il Cero pasquale. Dalla tarda serata, con l’avvio della «veglia», un tizzone del fuoco benedetto sarà messo nel bracere dove sarà custodito tutta la notte, in attesa della mattina, con la celebrazione dell’Ora Sesta - le dieci e mezzo - in Battistero e della messa, alle undici: al Gloria, il cardinale darà fuoco alla miccia della Colombina.
 
Polemiche? A Firenze ogni novità viene vista con sospetto. E seguita da tre parole: «Era meglio prima...». Sarebbe stato semmai un problema lo spostamento, alla notte del sabato, anche dello Scoppio del Carro. Perché i precedenti (nel 1957 e nel 1958 la Colombina volò a mezzanotte del sabato) non furono fortunati: piovve forte. E quasi nessuno — tranne i chierichetti, i pompieri e qualche impiegato comunale — vide il Carro «scoppiare». Ma ormai da 55 anni il nostro Brindellone arriva dondolando dalla sua «casa» di via del Prato la mattina di Pasqua, trainato da due coppie di buoi.
 

 

BUONA PASQUA A TUTTI I FIORENTINI NEL MONDO!

 

 

 

corri la vita logo

tnm

 

img-esteri

 

logo comune firenze